A la page ’79-‘80


Immagine

Tra tutto ciò che ascoltavamo alla fine dei mitici ‘70, tantissimi album ci risuonano ancora nelle orecchie ma solo alcuni risuoneranno nell’eternità. A distanza di oltre trent’anni è possibile iniziare a verificare la tenuta di quegli LP, che allora ci parevano (beata ingenuità adolescenziale) “nuovissimi”, alla luce di quello che è stato il rock degli anni a venire. Ho stilato una personalissima lista tripartita tra quei dischi che, a prescindere dal giudizio artistico o dal gradimento, si sono rivelati dei veri precursori ovvero fossero -solo allora- il massimo del nuovo suono oppure –ancora- pur apprezzatissimi, con debiti evidenti a quello che c’era stato prima.

Dischi e gruppi avant:
1) Young Marble Giant del primo ed unico disco Colossal Youth: la base del cantautorato electro-indie
2) Cabaret Voltaire dei primi due LP ed EP: la base dell’electro minimal
3) Residents, tutto fino al 1981, la base del suono elettronico in tutte le sue connotazioni, musica classica per le generazioni dello spazio
4) Killing Joke del primo (NB solo quello) la base dell’electro-dance 80-90
5) Wire dei primi tre LP: la base dell’alt rock
6) Chrome dei primi tre LP: la base del rock a venire (ancora a venire….)
7) Suicide del primo omonimo album: la base del minimal-electro-indie
8) Pere Ubu del primo album: la base della base della new wave ..chiaro?
9) Throbbing Gristle dei primi due: la base dell’industrial
10) Black Flag dell’EP Nervous breakdown (1978!!!): la base dell’hardcore
11) Brian Eno dei primi tre (oltre le collaborazioni, produzioni etc)la base dell’arrangiamento moderno
12) Pop Group dei due Lp:la base del punk funk (AKA white funk)
13) James White (contortions): vedi sub 12

Dischi e gruppi on time
1) Joy Division tutto, angosce epocali
2) The Cure i primi tre, LA vera new wave, allora
3) Siouxsie and the Banshees, La donna finalmente e convintamente in rock
4) Stranglers tutto sino a Feline, da subito oltre il punk
5) Ultravox!! Di John Foxx (no Midge Ure, please): SI’
6) Talking Heads , sul perchè li ho messi qui e non sopra… vedi ENO
7) Gang of Four, quello che allora volevi sentire in concerto

Dischi e gruppi già out of time (ma non per questo meno belli delle due categorie di cui sopra):
1) Bauhaus il dark sublime ma debitore del garage
2) Sex Pistols, il punk ‘76 debitore del proto punk
3) The Clash, il punk debitore di tutto quello che c’era prima
4) Echo and the Bunnymen, la wave debitrice della psichedelia
5) Specials, lo ska debitore del Sound System giamaicano
6) Japan, la wave debitrice del glam e di Bowie

Annunci

~ di lexspeed su gennaio 29, 2013.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: